News
Applicazioni Smartphone

Le applicazioni smartphone a cui non si può rinunciare

Quello delle applicazioni smartphone è un universo esteso e variegato. Come recitava un noto spot televisivo: “C’è un’app per ogni cosa!” Ed è realmente così!

Il mondo delle applicazioni viene incontro ad ogni necessità manifestata dagli utenti, dalle più banali alle più serie. In questo mercato così vasto, comunque, ci sono delle applicazioni smartphone alle quali non si può assolutamente rinunciare e che costituiscono un valido aiuto nello svolgimento delle proprie attività lavorative o nel tempo libero.

Le applicazioni indispensabili di cui parliamo in questo articolo rientrano essenzialmente nella categoria “Produttività” e costituiscono, quindi, un valido supporto in ambito lavorativo.

La lista che segue non ha pretese di esaustività ma ci sembra un’ottima base di partenza.

Applicazioni e produttività

Spark Mail: si tratta di un client di posta elettronica per la gestione smart delle mail. Spark dà la priorità alle email in modo intelligente e consente anche di programmare il loro invio;

Todoist: è un efficace task manager che facilita l’organizzazione delle To do list e anche la condivisione con colleghi o famigliari grazie a un’interfaccia ricca e lineare;

Evernote: è una delle app più popolari per la gestione completa degli appunti e delle note, con una piattaforma accessibile da qualsiasi dispositivo;

Toggl: si tratta di un’app che quantifica esattamente quanto tempo si spende per una determinata attività;

Trello: è una delle app per la produttività personale più utilizzate in ambito lavorativo. In sintesi consente di organizzare il lavoro di più persone all’interno di un progetto o di una fase della lavorazione. Lo strumento utilizzato sono le bacheche dinamiche in cui inserire liste da riempire con documenti, immagini e link ma anche con l’indicazione dello stato di lavorazione.

Gratis o a pagamento?

Ciascuna di queste app ha una versione gratis o a pagamento. La scelta dipende essenzialmente dalle proprie necessità, dall’uso che se ne vuole fare, dal numero di utenti con i quali la si vuole condividere.

Qualunque sia la scelta, ciascuna di queste si rivelerà un efficace strumento di supporto in ambito professionale e, spesso, anche nella vita privata.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.