News
Microsoft

Microsoft, la terza società di videogiochi più grande al mondo

È di qualche giorno fa l’annuncio da parte di Microsoft dell’acquisizione del gigante dei videogiochi Activision Blizzard, un affare da 68,7 miliardi di dollari.

Activision Blizzard è nota nel settore dei videogiochi per aver sfornato titoli come Warcraft, Diablo, Call of Duty e Candy Crush.

L’effetto immediato di questa grande operazione sarà, per Microsoft, l’accesso ai 390 milioni di utenti mensili di Activision, da aggiungere ai 25 milioni di abbonati a Xbox e la possibilità di inserire nel suo catalogo i titoli dell’Azienda acquisita.

Il reale obiettivo di Microsoft, comunque, è imporsi nel segmento gaming su dispositivi mobili, PC, console, cloud e Metaverso.

L’espansione nel settore gaming

Questa importante operazione, infatti, conduce il gruppo di Bill Gates al terzo posto nella classifica delle Società operanti nel settore dei videogiochi. Si ricordi, infatti, che l’acquisizione di Activision Blizzard non è la prima operazione compiuta dal colosso di Redmond in questo settore. Risale allo scorso anno, infatti, l’acquisizione di ZeniMax Media, la Società madre dell’editore di videogiochi Bethesda Softworks, che ha prodotto i titoli The Elder Scrolls, Doom e Fallout.

Per Microsoft, quindi, la recente operazione è l’ennesimo tassello nella strategia di espansione nel settore gaming. 

Attualmente, davanti a Microsoft, ci sono solo i rivali di Sony, proprietaria del marchio PlayStation e Tencent, che domina il mercato cinese.

Ma quali sono le ragioni di fondo che guidano la scalata di Miscrosoft al mondo gaming?

Innanzitutto, bisogna sottolineare che l’industria dei videogiochi ha ricevuto un’enorme spinta dalla pandemia: le persone si sono rivolte sempre più all’intrattenimento digitale durante il lockdown, mentre le Aziende del settore hanno aumentato le offerte a catalogo. 

L’importanza del Metaverso per Microsoft

Ma non è solo questo…

Come ha dichiarato lo stesso Presidente e CEO di Microsoft, Satya Nadella:

“Quello dei videogiochi è il settore più dinamico ed entusiasmante per l’intrattenimento tra le varie piattaforme disponibili oggi e giocherà un ruolo chiave nello sviluppo delle piattaforme sul metaverso.”

Il metaverso, dunque, offre un’ottima chiave di lettura.

In effetti, l’acquisizione di Activision Blizzard porta in casa Microsoft  brevetti, proprietà intellettuali e attività di ricerca e sviluppo che potrebbero essere implementate nel sempre più importante settore del metaverso, con applicazioni in realtà virtuale non necessariamente legate ai videogame, quanto all’interazione digitale.

Con l’acquisizione di Activision Blizzard, però, Microsoft si trascina anche una scomoda eredità.

L’attuale amministratore delegato Bobby Kotick, infatti, è stato di recente al centro di gravi scandali interni. L’accusa è di molestie e discriminazioni sulle dipendenti.

Lo scandalo potrebbe portare all’abbandono dell’Azienda da parte di Kotick non appena l’acquisizione e la successiva transizione saranno completate.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.