News
Competenze

Competenze professionali: al via i corsi Generation

Se ne parla spesso e anche noi di Softwave abbiamo affrontato più volte l’argomento: in Italia c’è un disallineamento tra competenze professionali richieste dalle aziende e quelle possedute dai giovani in cerca di lavoro. Tale disallineamento coinvolge soprattutto le professioni in ambito tecnologico in cui si richiedono skills elevate a seguito dell’incalzante processo di digitalizzazione verificatosi negli ultimi anni.

Siamo in presenza di un vero e proprio paradosso della disoccupazione giovanile! In Italia, infatti, sono oltre 600 mila le posizioni lavorative aperte per le quali non si riesce a trovare il giusto candidato, a fronte di oltre 1 milione di giovani disoccupati.

L’unica via d’uscita possibile per colmare questo gap è quella della formazione, una formazione mirata ad accrescere le competenze dei giovani affinché queste possano allinearsi alle richieste del mercato del lavoro.

Il metodo Generation per lo sviluppo delle competenze

In questa direzione si sta muovendo Generation, una Fondazione no-profit lanciata nel 2015 da McKinsey & Company.

Generation si è prefissata l’obiettivo di ridurre il fenomeno della disoccupazione giovanile nei Paesi in cui opera, identificando i ruoli e le competenze di cui le aziende hanno maggiormente bisogno e attivando processi di selezione e formazione mirata dei giovani disoccupati sui profili richiesti. 

Generation è attiva dal 2018 anche in Italia dove ha già istituito tutta una serie di corsi aperti a giovani di età compresa tra i 18 e i 29 anni.

I corsi seguono la formula del “bootcamp”, che predilige attività esperienziali, giochi di ruolo e laboratori. Alla fine del corso, tutti i candidati accedono ad almeno un colloquio in Azienda. La metodologia è frutto di uno studio compiuto da Harvard Business Review ed è stata premiata dal World Innovation Summit for Innovation con il prestigioso riconoscimento internazionale Wise Award.

La partnership Generation e Microsoft

Tra i corsi promossi da Generation Italy, figura un percorso concepito per formare sviluppatori su tecnologie Microsoft, ovvero Junior .Net Developer (DotNet). Il corso è il risultato di una solida partnership tra Generation e Microsoft e, fino ad oggi, sono oltre 100 i giovani già coinvolti.

Obiettivo di questo percorso è imparare le basi del linguaggio di programmazione e i software di sviluppo. Durante il corso, inoltre, si approfondisce l’uso di strumenti come GIT e GitHub e la conoscenza della piattaforma cloud Microsoft Azure e le sue applicazioni.

In ambito tecnologico, questo non è l’unico percorso attivo.

L’impegno di Generation per i giovani

Nell’offerta figurano, infatti, corsi strutturati per formare, ad esempio: Sviluppatori Java e Cyber Security Analyst. A questi si aggiungono, naturalmente percorsi formativi in altri settori.

Grazie alla  metodologia formativa di Generation, l’80% dei diplomati trova lavoro entro tre mesi dal completamento del programma. L’88% dei datori di lavoro ha affermato che queste ragazze e ragazzi si inseriscono in azienda facilmente e con risultati davvero ottimi.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.